Il Tre – Apollo 13 Lyrics (feat. Vegas Jones)

Eh
Guardami negli occhi e dimmi cosa vedi
Le pupille fanno fuoco se le guardi
Prendi il cellulare e poi chiama i pompieri
I tuo occhi sono diversi dai miei

Ora guardami la schiena e dopo dimmi
Se tutti quei graffi e tagli sono finti
Forse non ci vedi bene, guarda meglio
I tuoi occhi sono diversi dai miei

Faccio fuoco ma rimango poco
Voglio stare in una villa con il maggiordomo
Senti questo vuoto, dopo fai una foto
Sono Valentino Rossi su una minimoto
Faccio 120 sulla strada, prendo curve in derapata
Solo per farti capire come vivo la giornata
Arrivo nella tua festa privata, segnati la data
Sputo su di te, sai, mi sbaglio, t’ho bagnata
E non mi dire se va bene
Ti vengo a fare fuori sotto casa per davvero
Nelle sere nere poi chiamo le vere belle
Prendi solo mele e pere, tanto l’hai capito
Sono il lupo mangiafrutta

Sventola quelle bandiere
Fottermi non ti conviene
Chiama chi mi viene a fare fuori
Poi dimmi se viene
Dipingimi la parete, frate, mi è venuta sete
Perché quella frutta sai che l’ho mangiata tutta

E non mi voglio riposare
Riposati quando vedi il nemico nella bara del suo funerale
Io sono quello che ti pare
Ma sono pure quello che se provi ad imitare ci rimani male
Ci rimane male serio
Non so quante ne chiudo, ma ti apro quella faccia, giuro, sono serio
E te lo dico per davvero, ora ti dico cosa devi fare, sei pregato di ascoltare, prego
Chiama quattro medici, voglio fare fuoco e fiamme, solo con un M16
Siamo troppo isterici, noi non siamo come siete voi, quindi corri e prendici
Poco sangue, anemici, siamo la visione che non ci va bene a noi
Polemici, come Apollo 13
Tu puoi fare ciò che faccio io, Apollo, credici

Guardami negli occhi e dimmi cosa vedi
Le pupille fanno fuoco se le guardi
Prendi il cellulare e poi chiama i pompieri
I tuo occhi sono diversi dai miei

Ora guardami la schiena e dopo dimmi
Se tutti quei graffi e tagli sono finti

Forse non ci vedi bene, guarda meglio
I tuoi occhi sono diversi dai

Dormi coricato sugli allori, carico caricatori
Poi ti trovi fori in faccia come l’MD
Diventiamo forti, più ci odii più ci stimoli
Chicas vanno fuori pe la shit che abbiamo negli hard disk
Quanto siamo grossi, siamo fiumi e poi dei rivoli
Vita lunga, siamo ancora vivi
Coordiniamo i soci meglio chela Farnesina
Pacchi da piombino che nemmeno ti sto a dire, bitch
Da quando ho fatto un po’ di soldi sono fuori con l’arredamento
Ho smesso di buttare via fogli per i vestiti
Frate, quando li distinguo da tutti ‘sti conoscenti
Darei la fottuta vita per quei pochi veri amici
Io nemmeno ti pronuncio perché porti male
Quindi se ti mando a fare in culo devi collegare
Come con i fili, in zona c’è macello in giro
Sembra Philly nel suo intimo
Per oggi non c’è chilly ma c’è Cini
Io ho lo spirito e due palle così grosse che rimbalzano
Fra’, non mi fotte un cazzo come lesbiche che si amano
Da quando sono entrato, sì, è passato qualche anno
Ma ogni volta mi emoziono come non l’avessi fatto
Ti dico la verità, fra’, io disegno le rime, qualcuno me le ricama
Ricarico le pile, ogni weekend è una vacanza
Non farò mai la fine di chi grati, Veggie vince basta

Guardami negli occhi e dimmi cosa vedi
Le pupille fanno fuoco se le guardi
Prendi il cellulare e poi chiama i pompieri
I tuo occhi sono diversi dai miei

Ora guardami la schiena e dopo dimmi
Se tutti quei graffi e tagli sono finti
Forse non ci vedi bene, guarda meglio
I tuoi occhi sono diversi dai miei

Guardami negli occhi e dimmi cosa vedi
Le pupille fanno fuoco se le guardi
Prendi il cellulare e poi chiama i pompieri
I tuo occhi sono diversi dai miei

Ora guardami la schiena e dopo dimmi
Se tutti quei graffi e tagli sono finti
Forse non ci vedi bene, guarda meglio
I tuoi occhi sono diversi dai miei